Nel 1968, nell’anno delle grandi trasformazioni culturali, al largo delle coste di Rimini un ingegnere bolognese materializzò un’idea bizzarra e all’apparenza impossibile: costruire un’isola artificiale indipendente, appena in acque internazionali, che presto assumerà la forma di una vera e propria micronazione divenuta nota come l’Isola delle Rose.

Giacinto Cerviere | L'Isola delle Rose

€6.00Prezzo

    Bramea Editore  P.IVA IT 01938410766